Sistema scolastico russo

Sistema scolastico russo

Lo schema che dimostra i passi nel sistema scolastico russo con vari possibilità di continuare gli studi.

sistema_scolastico russa

Adesso in Italia le scuole non sono più rigide come 20-30 anni fa, quando i ragazzi dovevano tenere le mani sul banco e si alzavano in piedi ogni volta che l’insegnante entrava o usciva. Nelle scuole in Russia però, sembra di essere rimasti in un passato non troppo remoto, in cui l’alunno ideale è quello silenzioso e serio.

In Russia i bambini iniziano di solito i loro studi a 6-7 anni.

L’anno scolastico inizia il primo settembre, detto il Giorno del Sapere, e si tratta di un giorno di festa. Sul piazzale di fronte alle scuole si assiste a dei grandi eventi, sia i bambini, sia i genitori indossano abiti da cerimonia, portano splendide acconciature. Tutti cantano e suonano canzoni allegre, che simboleggiano la bellezza dello studio.

inizio dell'anno scolastico in russia ucraina bielorussia

La scuola termina il 31 maggio, ad eccezione delle classi per cui sono previsti gli esami di fine anno.

L’anno scolastico alla scuola media è diviso in quattro quarti (ognuno dura circa 2 mesi).

Al termine di ogni quarto, ci sono alcuni giorni di vacanza, ma le vacanze più lunghe sono quelle estive (3 mesi) e quelle invernali (2 settimane).

Le vacanze d’autunno e di primavera durano 1 settimana. Nelle scuole professionali e nell’università l’anno è suddiviso invece in due semestri.

In molte scuole è richiesto di indossare uniformi scolastiche durante tutto l’anno.

 i bambini russi a scuola.

In ogni classe ci sono circa 25-30 alunni. La disposizione della classe è fissa (gruppi di due banchi), e i posti sono spesso stabiliti dall’insegnante.

Agli studenti vengono assegnati molti compiti da svolgere a casa.

In quasi tutta la Russia non esiste il servizio di pullman per portare gli scolari e gli studenti a scuola. I bambini usano un normale mezzo pubblico, oppure, nel caso in cui la scuola si trovi vicino a casa, vanno a piedi. I bambini a partire dagli 8 anni si muovono da soli, senza accompagnamento da parte di adulti.

Quando in classe entra l’insegnante, i bambini devono alzarsi in piedi e si siedono solo quando l’insegnante dà loro il permesso. Anche per rispondere alle domande dell’insegnate l’alunno deve alzarsi in piedi. E quando parla con l’insegnante utilizza la forma di cortesia del lei.

Il Giorno del Sapere del 1 settembre.



Categorie:R21- Società russa - Типичные деятели российского общества, Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

ORIENTALIA

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

STORIA E SOCIETA' - HISTORY AND SOCIETY

POLITICA/POLITICS - SOCIETA'/SOCIETY- ECONOMIA/ECONOMY - CULTURA/CULTURE

NEODRAMMATURGIA

TEATRO E RICERCA - THEATRE AND RESEARCH

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA - SCRITTURE / WRITINGS AND ART WORKS

Teatro Arte Musica Poesia - Theatre Art Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: