Forme arcaiche di teatro egizio

Forme arcaiche di teatro egizio

 

Le fonti storiche documentano che proprio in Egitto alcuni attori si esibivano in loro performances artistiche pubbliche davanti al faraone. Il teatro, in Africa, dunque ha origini molto antiche, risalenti all’epoca delle piramidi. E nel corso della storia dell’umanità, esso si è evoluto e differenziato a seconda delle regioni e dei territori in cui era ed è rappresentato. Costituisce, pertanto, un aspetto importante della cultura dell’intrattenimento, nel passato come oggi, nutrito in profondità dalle più ancestrali tradizioni orali e religiose, facenti parte del variegatissimo patrimonio di conoscenze storiche, etniche e sociali proprie di ogni singolo popolo che abita il continente nero.
In base a quanto gli archeologi hanno recepito dalla interpretazione di alcune epigrafi, la cui datazione risalirebbe intorno al 2500 a.C. e oltre, gli antichi egizi usavano esprimersi artisticamente, in occasione di feste e celebrazioni pubbliche, attraverso la narrazione drammatizzata e coreografica di miti e leggende, con l’ausilio di balletti, accompagnamenti musicali e virtuosismi declamatori, aventi molto in comune con quella forma d’arte definita ordinariamente come recitazione teatrale. Alcuni papiri documentano che cosa avveniva «dietro le quinte» di allestimenti scenografici al fine di festeggiare i trenta anni di regno del faraone Sesostris. In queste pergamene sono descritti i dialoghi degli attori, oltre alle indicazioni del «regista» sul loro muoversi e posizionarsi in scena e alle informazioni relative al sottofondo musicale di contorno, nonché all’ingresso dei danzatori e del coro. La stele di Ikhernofret, risalente al 1820 a.C., riporta le annotazioni personali del tesoriere e imbonitore di feste del faraone Sesostris III. Vi si narra come egli stesso facesse la parte dell’«amato figlio di Osiride», durante alcune scene che rappresentavano uno scontro fra divinità.

Articolo tratto da: http://amico.rivistamissioniconsolata.it/articoli.php?azione=dettaglio&categoria_id=10&id=207



Categorie:I02- Teatro del Vicino Oriente antico - Theatre of the ancient Near East

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

LINGUE, STORIA E CIVILTA' / LANGUAGES, HISTORY AND CIVILIZATION / ЯЗЫКИ, ИСТОРИЯ И ЦИВИЛИЗАЦИЯ

Sito di Lingue e Letterature comparate / Site of Comparative Languages ​​and Cultures

MASCHERE E TEATRO - MASKS AND THEATRE

Studi e Ricerche - Études et recherches - Studies and Research

- ANTONIO DE LISA (ADEL) - PITTURA, GRAFICA, SCULTURA / PAINTING, GRAPHICS, SCULPTURE

Studio Polimaterico Blu- Arte / Polymaterial Study of Art

ORIENTALIA - ARTE STORIA ARCHEOLOGIA / ART HISTORY ARCHEOLOGY

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

STORIA VISUALE - VISUAL HISTORY

CULTURE VISIVE, SIMBOLICHE E MATERIALI - VISUAL, SYMBOLIC AND MATERIAL CULTURES

LOST ORPHEUS TEATRO

LOST ORPHEUS THEATRE

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Da Sonus a Lost Orpheus: Storia, Musiche, Concerti - History, Music, Concerts

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

SONUS - ONLINE JOURNAL

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA - WORK IN PROGRESS

Teatro Arte Musica Poesia - Theatre Art Music Poetry - Théâtre Arts Musique Poésie

IN POESIA - FENOMENOLOGIA DELLA LETTERATURA

IN POETRY - PHENOMENOLOGY OF LITERATURE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: