Antonio De Lisa- Invisibile Orfeo (sinossi)

Antonio De Lisa- Invisibile Orfeo (sinossi)

Nuovissimo manifesto orfeo

PERSONAGGI

Il Custode del Mito Orfeo, Euridice, La madre di Orfeo, Un amico della madre, Direttrice della clinica Ade, Cinque pazienti dell’Ade, Produttore discografico, Assistente di produzione, Motociclisti, Poliziotti, Coro, anche Fantasmi del bosco, Gruppo musicale

SINOSSI

“Invisibile Orfeo” è una trasposizione in chiave moderna del famoso mito greco. Il dramma comincia con la narrazione di un “Custode del mito” che dice di aver incontrato in uno stabilimento balneare una coppia formata da madre e figlio, quest’ultimo di indescrivibile bellezza, Orfeo.
Orfeo, sublime cantore e simbolo per eccellenza della musica, si trasforma in una rockstar che ha perso la fiducia nella musica e che ha deciso di affidare i suoi pensieri al silenzio. Vani sono i tentativi di convincerlo a ritornare sul palcoscenico da parte della famiglia e del produttore discografico, protagonisti di un mondo costruito sull’apparire e sul denaro, di cui Orfeo non riesce più a far parte.
L’unico contatto che gli rimane è Euridice, una ragazza conosciuta in una via “più dark e rock che mai” con cui condivide la passione per la musica e per la poesia.
Nelle vie della città di notte Orfeo incontra Euridice, che è una dark girl, probabilmente dedita alle droghe e vicina a una forma di depressione scrisciante. In seguito a uno scontro di strada tra un gruppo di motociclisti – abbigliati con giubbotti di pelle nera, borchie e scarpe militari e armati di mazze da baseball- e un gruppo di poliziotti, Euridice viene ferita e ricoverata in una clinica per malattie mentali, la Clinica “Ade”. Qui Orfeo assiste ai racconti di alcuni pazienti che rievocano il proprio passato in uno stato di stuporosa malinconia. Orfeo ed Euridice si appartano nel parco, dove assitono all’irruzione delle baccanti.
Orfeo scende negli inferi (la Clinica Ade) per tentare di salvare la sua musa ed è qui che si trova a dover affrontare i fantasmi del suo passato, incarnati nei pazienti della clinica psichiatrica: la malinconia, il rimpianto, gli obiettivi impossibili che ci si pone per riempire un vuoto incolmabile mettono in luce i punti deboli di un’anima sensibile quanto tormentata. Come nel mito, Orfeo grazie all’incanto della musica convince Persefone, nelle vesti della rigida, ma comprensiva direttrice della clinica, a lasciarlo fuggire con Euridice, a patto che non si volti prima di uscire dall’Ade.
Nel parco della clinica avviene l’ultimo, intenso duetto tra i due amanti, a colpi di poesia e musica. Orfeo si apre completamente, lascia intravedere le ragioni del suo rifiuto nei confronti della musica, mentre Euridice tenta di infondere di nuovo nella sua anima lacerata quella passione travolgente che lo aveva condotto sui palchi di tutto il mondo. Poi Euridice viene trovata morta suicida nel parco della clinica con accanto la figura dei Tarocchi.
Potrebbe sembrare questa la conclusione, ma nell’ultima scena si vede una coppia di giovani che pranza all’ombra di uno stabilimento balneare, proprio quello dell’inizio. Si può pensare che siano Orfeo ed Euridice, e che quindi quest’ultima non sia morta. Ma il finale è lasciato volutamente nell’incertezza.
Il mito vuole che Orfeo ceda alla tentazione e girandosi verso la sua amata faccia svanire ogni possibilità del suo ritorno, ma a volte la realtà è diversa da quella mitica. Forse, ma la maggior parte delle volte non ci è dato saperlo.


Sinossi delle opere teatrali

Logo Sinossi delle opere teatrali

CLICCA QUI- LINK ALLA SINOSSI DELLE OPERE TEATRALI

https://adelisa.me/2017/11/08/antonio-de-lisa-sinossi-delle-opere-teatrali-2/


cropped-logo-promozionale-uno.jpg

© 2000-17 Tutti i diritti riservati  – © Copyright 2000-17 – Rights Reserved


Sede e Contatti – Location and Contacts: Antonio De Lisa
c/o LOST ORPHEUS MULTIMEDIA – Via del Popolo, 127/129

85100 POTENZA (ITALY) (0)39- 097137457 / Cell. 3333878854

Site: www.adelisa.it

E-mail: lostorpheusmedia@gmail.com
Logo Lost Orpheus Multimedia

Deposito opere presso la SIAE

Bollino

Le opere teatrali e musicali di Antonio De Lisa sono depositate presso la SIAE

Sezione Musica

Sezione Teatro – Sezione DOR (Opere Drammatiche e Radiotelevisive)


This work may not be re-sold, distributed, copied or transmitted in any other form without permission of the author.

© Copyright 2000-17 – Rights Reserved

Licenza Creative Commons

This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.

 



Categorie:B05- Invisibile Orfeo (Premio Tragos - Milano 2017), B16- Sinossi delle opere teatrali, Uncategorized

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

ORIENTALIA

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

NUOVA STORIA CULTURALE / NETWORK PHILOSOPHY

NUOVA STORIA CULTURALE / NEW CULTURAL HISTORY

TEATRO E RICERCA - THEATRE AND RESEARCH

Sito della Compagnia Lost Orpheus Teatro

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Antonio De Lisa - Scritture / Writings

Teatro Musica Poesia / Theater Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: