Il Carnevale di Satriano di Lucania

___554

 Il Carnevale di Satriano di Lucania

Satriano di Lucania è un paesino in provincia di Potenza, in Basilicata, che anticamente si chiamava  Pietrafixa, e poi Pietrafesa. Nato in epoca medievale come Pietrafixa, in seguito il nome mutò in Pietrafesa e nel 1887, l’amministrazione comunale deliberò il cambio del toponimo in Satriano, antica città lucana i cui ruderi sono situati poco distante, per rinsaldarne i legami storici. Fu aggiunto inoltre di Lucania, per distinguerla dai comuni omonimi e rafforzarne il significato geografico poiché appartenente alla storica regione della Lucania.

satriano-di-lucania

Satriano di Lucania è particolarmente noto per il suo vasto patrimonio artistico legato ai cosiddetti “Murales” che rappresentano l’effigie vera e propria del paese. Nati lo scorso secolo, condizionati dall’eredità culturale lasciata dal De Gregorio sono stati poi promossi e riqualificati dall’amministrazione comunale perché estesi sui muri e le case di tutto il centro abitato. Questi veri e propri affreschi, vengono dipinti a mano da pittori professionisti dell’associazione “Arte per la Valle”, composta da artisti quali Luciano La Torre, presidente dell’associazione, Sabato Rea, Francesco Costanzo, Gian Carlo Costantini e molti altri.

La maschere del Carnevale di Satriano

Rumit

Tipici del Carnevale di Satriano sono i particolarissimi Rumit, sorta di alberi semoventi che provengono dai boschi ed invadono il paese, l’Urs e la Quaresima. Come ci hanno spiegato dei testimoni locali, gli uomini del paese si vestono con foglie di edera, che raccolgono slacciandole dagli alberi cui sono avvolte qualche giorno prima della sfilata. L’ultima domenica prima del martedì grasso ci si traveste da Rumit (eremita). La maschera rappresenta un uomo completamente ricoperto di foglie di edera, un uomo albero. All’alba questi cespugli vaganti escono dal bosco per raggiungere le strade del paese. Con il ‘fruscio’, un bastone con all’apice un ramo di pungitopo, bussano a tutte le porte: chi riceve la visita del Rumit rispetta il silenzio della maschera e, in cambio di buon auspicio, gli dona qualcosa. Nel corso dei decenni l’interpretazione che le varie generazioni hanno dato a questa misteriosa figura sono cambiate: gli anziani parlano di un eremita che – dopo un inverno rigido – usciva dai boschi per chiedere qualcosa da mangiare. Poi le vicende dell’emigrazione hanno accostato questa figura al satrianese che non aveva la possibilità di lasciare la Basilicata e che, rimasto in una situazione di assoluta indigenza, si nascondeva con delle foglie per restare anonimo.

hqdefault

Rumit'

Urs

Nella rappresentazione, altre maschere rituali sono Urs e Quaresima: la prima simboleggia l’uomo-animale vestito di pelli ovine e indica prosperità, fortuna e successo. E’ l’ emigrato che ha fatto fortuna e perciò tornato con pelli pregiate e ricchezze, e che – a causa della prolungata lontananza dalla sua terra – è praticamente muto.

Urs

Quaresima

La Quaresima, invece, è una donna coperta da un manto nero che procede lungo le vie del paese con passo lento e malinconico, portando sulla nuca una cesta con suo figlio concepito durante il periodo del Carnevale, di cui però non si conosce il padre.

1461945789

Quares’m

‘A Zita e Lu Zit

Poi c’è ‘A Zita e Lu Zit (la sposa e lo sposo, in dialetto): la messa in scena del matrimonio contadino con lo scambio dei ruoli, i maschi fanno le femmine e viceversa. Percorrono così le strade del paese a ritmo di balli e risate, accompagnati da un bizzarro corteo nuziale.

‘A Zita e Lu Zit

‘A Zita e Lu Zit

VIDEO

La foresta che cammina del Carnevale di Satriano 2015 – The walking forest (video ufficiale)


Il Calendario della sfilata del 2016

Il programma
6 FEBBRAIO 2016
Ore 15:00
Centro storico
Partenza sfilata maschere tipiche: Orso, Quaresime, Rumita
‘A Zita: messa in scena del matrimonio con lo scambio dei ruoli in collaborazione con la proloco di Tito
Carri allegorici ecologici non motorizzati e gruppi a tema

Ore 18:30
Piazza Abbamonte
Fine del corteo e Festeggiamento della Zita con balli e canti spontanei

Ore 21:00
Feste in maschera nei bar del paese

7 FEBBRAIO 2016
Ore 7:00
Vicoli del paese
Rumita spontanei come da tradizione secolare

Ore 10:00
Visita guidata ai Murales seguendo le tracce dei Rumita
Info per prenotazioni: 3286991733

Ore 12:00
Piazza Satrianesi nel Mondo
Raduno e premiazione Rumita spontanei

Ore 13:00
Bosco Spera
Check-in vestizione dei 131 Rumita per la Foresta che cammina

Ore 15:00
Bosco Spera
Partenza Foresta che cammina

Ore 18:30
Piazza Abbamonte
Fine della Foresta che cammina attorno al falò
Canti e balli spontanei con organetti, zampogne, tamburelli e ciaramelle

A seguire
Le maschere faranno visita alle famiglie satrianesi, girando casa per casa


Informazioni utili

Comune di Satriano di Lucania
Via De Gregorio, 23
Tel. 0975-383121
Fax 0975-383122
85050 Satriano di Lucania (PZ)


cropped-logo-museo-maschere-nuovo.jpg

MUSEO VIRTUALE DELLE MASCHERE E DEL TEATRO POPOLARE

MASK VIRTUAL MUSEUM

https://museodellemaschere.org/

Testi pubblicati per studio e ricerca – Uso non commerciale
Texts published for study and research – Non-commercial use

© Copyright 2017 – Rights Reserved

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.



Categorie:K15- Appendice N°5: Maschere lucane, Uncategorized

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

Storia delle Maschere e del Teatro popolare - Masks and Popular Theatre

Museo virtuale delle maschere e del teatro popolare

ORIENTALIA

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

NUOVA STORIA CULTURALE / NETWORK PHILOSOPHY

NUOVA STORIA CULTURALE / NEW CULTURAL HISTORY

TEATRO E RICERCA - THEATER AND RESEARCH

Sito di approfondimento e studio della Compagnia Lost Orpheus Teatro

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Antonio De Lisa - Scritture / Writings

Teatro Musica Poesia / Theater Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: