Guerra e pace

1185645_525179130894600_1881408201_n

Guerra e pace


– Sul “Corriere” di domenica 8 settembre Ernesto Galli Della Loggia espone delle interessanti osservazioni sulla “guerra nella storia dell’occidente”. La sue considerazioni partono dall’appello del Papa contro l’intervento armato in Siria. “Appello” – sottolinea giustamente l’autore – che, si badi, non evoca affatto l’argomento che in questo caso specifico la guerra sarebbe ingiustificata (cioè ‘non giusta’), ma esprime semplicemente un reciso e totale no alla guerra”.
Da storico di professione, Galli Della Loggia sostiene che la guerra è ineliminabile dalla “storia dell’occidente”. Evidentemente lo storico non si pone il problema della “storia dell’umanità”, ma solo quella dell’occidente, presupponendo che questo problema non si ponga al di fuori dell’occidente; dando forse per scontato che in quest’ultimo orizzonte nessuno abbia voglia di smettere di fare guerre.


– Preso per buono l’argomento, possiamo costatare che nessuno storico potrebbe dire cose diverse; la questione, vista da questa prospettiva, è irrisolvibile. Ma il Papa parla da capo religioso e l’unica cosa che gli si può obiettare è che il cristianesimo sia stato storicamenmte ambivalente sul problema della guerra, giustificandola quando gli faceva comodo.

– Kant ne “La pace perpetua” aveva individuato la causa delle guerre nel problema delle frontiere. E’ dalle divisioni dell’umanità in territori separati che nasce il problema della conquista e della difesa, cioè della guerra. Nessuno pensa che sia possibile, come obiettivo di un’umanità liberata dalle sue paure, allargare lo spazio dell’inclusione all’intero genere umano, con specifico diritto internazionale? Qualche voce comincia a levarsi. Lo testimonia un articolo di Massimo Nava sul Corriere di oggi: “LOccidente ha perso una sorta di esclusiva sull’applicazione del diritto e della legalità internazionale, ha imparato a proprie spese la lezione dell’interventismo unilaterale e oggi vede scemare complicate coalizioni di ‘volenterosi’. Non resta che il dialogo con l’altra parte del mondo. la strada tutta in salita e tutta politica di un nuovo ordine internazionale. L’alternativa sono il vicolo cieco e la ripetizione dei massacri”. Sembra proprio che sia in questa prospettiva che bisogna lavorare per il futuro.
A.DeL.



Categorie:V00- [TECNICHE MULTIMEDIALI]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

Storia delle Maschere e del Teatro popolare - Masks and Popular Theatre

Museo virtuale delle maschere e del teatro popolare

ORIENTALIA [ORIENTE-OCCIDENTE]

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

NUOVA STORIA CULTURALE / NETWORK PHILOSOPHY

NUOVA STORIA CULTURALE / NEW CULTURAL HISTORY

TEATRO E RICERCA - THEATER AND RESEARCH

Sito di approfondimento e studio della Compagnia Lost Orpheus Teatro

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Antonio De Lisa - Scritture / Writings

Teatro Musica Poesia / Theater Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: